il tempo di agire

SOSTENERE IL FEGATO IN PRIMAVERA

Chi non ha rispettato il periodo di riposo invernale e si è sovra stimolato, è probabile che in primavera soffra di senso di spossatezza.

Ecco allora che torna utile attivare l’energia del corpo e della mente.

Torna anche utile fare il Suono del Fegato. 
Vediamo come si fa.

Occorre intrecciare le mani sopra la testa ed eventualmente piegarsi un po’ sul lato sinistro, per stirare ed aprire il lato del fegato (il destro).

Il suono del Fegato è molto semplice, basta immaginare di dire a qualcuno di far silenzio: SHSHSHSHSHSH!

Mentre lo si emette, si può percepire un calore abbandonare l’organo, oppure immaginare una nebbia scura che viene soffiata via insieme all’aria. 
Si ripete almeno 3 volte, meglio 9, 18 o 36 volte.

Quando usarlo: l’emozione associata al Fegato è la rabbia.
Essa si espande, proprio come l’elemento Legno.

Ecco che quando ci si sente nella rabbia è opportuno emettere il suono del Fegato.

In primavera, con l’energia di nuovo in moto, occorre fare attenzione alla facilità con cui ci si sovraffatica e stressa: ancora una volta questo suono può dare una mano.

Da fare ogni momento in questa stagione!

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply