Il cibo del risveglio

IL CIBO DEL RISVEGLIO: IL CARCIOFO

Il carciofo è un vero toccasana: ha un effetto depurante sull’organismo, infatti aiuta a depurare il fegato e i reni, ha effetti benefici anche sulla cistifellea e sull’intestino; inoltre migliora la digestione ed è persino considerato utile per la prevenzione dei tumori da amianto.

Il carciofo può essere consumato sia cotto che crudo.
I carciofi migliori per l’uso crudo sono quelli con le spine.
Dopo averli mondati è bene tagliarli molto finemente.
Il taglio sottile al pari della cottura, yanghizza la verdura che è leggermente yin, portandola a un perfetto equilibrio.

In caso di restringimenti delle vie biliari e calcoli bisogna consumare i carciofi con molta cautela.

Se vuoi guarire da una pena di amore perché qualcuno ti ha rifiutato o se non riesci a trovare il coraggio di chiudere una storia, il rituale legato al mangiare consapevolmente, lucidamente e attentamente carciofi può essere straordinario per te.

Consuma i carciofi contemplando le tue emozioni legate al rifiuto che hai ricevuto o alla difficoltà di uscire da una relazione che ti fa soffrire.
Nello stesso tempo cerca di creare una visione forte e chiara della tua relazione ideale.
Se non hai una visione precisa di ciò che ti rende felice, difficilmente riuscirai a raggiungerlo.

Tratto da “Il cibo del risveglio” di Selene Calloni Williams

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply