ADOLESCENTI E STRATEGIE PER IL SUCCESSO

All’inizio dell’adolescenza, regna sovrano tra i ragazzi il cosiddetto “pensiero magico”: ragazzi e ragazze credono che la loro volontà e le loro doti non contino nulla nei risultati che ottengono, ma che questi siano dovuti alla fortuna o alla sfortuna.

Gli adolescenti credono, generalmente, che la loro sorte non dipenda da loro stessi, ma che siano alla mercé della generosità o della severità dei loro insegnanti, dell’amore cieco o dell’incomprensione dei loro genitori.

Il successo scolastico, la capacità di risolvere i problemi della vita quotidiana e anche la ricerca dell’amicizia e dell’amore, tutto dipende dai legami di causa ed effetto che l’adolescente riesce a cogliere.

Per guidare la propria vita, bisogna acquisire potere su di essa. È soltanto così che si possono scoprire delle strategie che portano al successo e che permettono di sentirsi competenti nella propria esistenza.

Una buona autostima è alla base della motivazione e dell’autonomia. 
In questo modo, l’individuo che ha fiducia nelle proprie capacità sarà motivato ad intraprendere un compito o un’attività; utilizzerà gli strumenti utili a realizzarla e persevererà nei suoi obbiettivi.

In seguito, grazie a questo si sentirà competente e la sua autostima sarà maggiore e avrà successi nelle sue imprese, cosa assolutamente necessaria per sentirsi valorizzati.

La motivazione è un motore che spinge avanti. 
Questo motore non è veramente efficace se non è unito ad un altro, cioè la capacità di proiettarsi nel futuro. 
Gli adolescenti che hanno questa capacità sono in contatto con un mondo di adulti che possono dapprima idealizzare, poi criticare e infine cercare di imitare in quello che hanno di meglio.

Perché un adolescente abbia un ideale personale occorre che abbia a fianco persone i cui i valori gli sembrano giusti e buoni oppure che sogni di assomigliare a personaggi che la società valorizza.

Germais Duclos, Danielle Laporte, Jacques Ross – L’autostima degli adolescent

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *