Meditazione quantica per il mal di denti

Meditazione quantica per il mal di denti

Dato che i denti serviranno parecchio in questo periodo di cene tra amici, parenti e colleghi, oggi ci andiamo insieme a vedere come lenirne il dolore attraverso la meditazione e la visualizzazione.

CENTRO ENERGETICO

Gola

 EMOZIONI 

Rabbia (inespressa), infiammazione, stanchezza eccessiva e prolungata nel tempo

CONVINZIONI LIMITANTI

Ho paura di esprimere la mia rabbia

(Ricordiamo che la rabbia in sé non è sbagliata. Può diventare poco funzionale come la si esprime. Esistono tanti modi per esprimere la propria frustrazione senza ferire l’altro. Concentratevi sul parlare di voi e dei vostri bisogni)

Le convinzioni radicate dentro di me mi provocano dolore

Mordere e assaporare la vita è doloroso

AFFERMAZIONI 

Esprimo i miei veri sentimenti attraverso le parole

Comunico il mio Sé autentico

VISUALIZZAZIONE

Chiudi gli occhi, respira focalizzandoti sul dente che ti provoca dolore invitandolo a farsi ascoltare.

Prestagli la massima attenzione.

Quale aspetto della tua vita ti provoca dolore?

Di cosa è necessario che tu ti accorga?

Quando pensi di aver captato abbastanza informazioni, visualizza una sfera d’oro trasparente all’interno della gola che si espande oltre i suoi confini portando i suoi raggi fino alla base dei tuoi denti.

Immagina ora che la fonte dorata nutra ogni dente e che, contemporaneamente, ciò che deve uscire da esso torni alla sfera.

Prima di deglutire, ripetiti “ascolto i messaggi del mio corpo con attenzione”

Tratto dal libro “Manuale completo per la guarigione quantica” di D.M.Minich

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Disturbi alimentari

Disturbi alimentari

Cosa sono e quali sono le cause scatenanti I disturbi alimentari (DCA) consistono in modalità di assunzione di cibo che compromettono lo stato di salute

Leggi Tutto »

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulle ultime pubblicazioni.
Benessere, meditazione, salute e psicologia.