Logopedia: Comunicazione e Linguaggio

Logopedia Comunicazione e Linguaggio

La Comunicazione si potrebbe definire come una “spinta”, esistente nell’intera umanità senza di essa non si sarebbe sviluppato l’uso di segnali e di codici esistenti, la molteplicità di tante lingue, l’universalità umana del linguaggio, il coinvolgimento linguistico di tutto il corpo.

Caratteristica del Linguaggio verbale umano, è la sua complessità per diversi suoi parametri come il numero di parole, la sua complessità sintattica, i vari usi funzionali, gli aspetti metalinguistica. Tutto ciò gli conferisce una centralità teorica e di fatto.

Non occorre quindi ricordare che la conquista o la riconquista dei mezzi che una lingua offre agli individui ha una importanza decisiva nello sviluppo delle capacità di interazione, di pianificazione e di progettazione di comportamenti verso l’autonomia e la qualità della vita soprattutto nelle relazioni sociali e affettive.

Per l’uomo la comunicazione ha anche la finalità di trasmettere quel suo tratto peculiare che è la cultura, il passaggio di informazioni, la diffusione e l’affinamento culturale. L’uomo per comunicare dispone di svariati sistemi, ma quello linguistico è quello più utilizzato.

Attraverso il Linguaggio possiamo esprimere ciò che è nella nostra mente, quello che percepiamo e ci rappresentiamo del mondo interno o esterno, nei vari momenti della nostra vita.

Possiamo parlare “tra” di noi, “di” noi, “a” noi; il Linguaggio è un modo per rappresentare a sè stessi e agli altri delle informazioni. In questo senso è la capacità di avvalersi di un codice e, nel caso dell’uomo, di avvalersene in modo produttivo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *